Roma (askanews) - La storia d'amore proibita tra Cate Blanchett e Rooney Mara si appresta a conquistare Hollywood: "Carol", il nuovo film di Todd Haynes ambientato negli anni '50, che racconta la passione tra una raffinata signora borghese e una ventenne con molti sogni, ha ottenuto il maggior numero di candidature ai Golden Globes e molto probabilmente sarà in gara anche agli Oscar 2016. Nei cinema italiani la pellicola arriverà il 5 gennaio, e il 10 sapremo se avrà vinto i globi per miglior film, miglior regista, migliore colonna sonora e per le due attrici protagoniste. Tratto dal romanzo di Patricia Highsmith, il film mostra il contrasto tra la nascita della passione tra le due donne e l'immobilità di una società in cui l'omosessualità è considerata un peccato. La splendida Cate Blanchett, intrappolata in una vita familiare che non le corrisponde, con coraggio riesce a difendere i propri sentimenti e a sfidare le rigide regole sociali di un Paese moralista e confuso.Dopo il trionfo a Cannes de "La vita di Adele", i film sull'amore saffico non fanno più paura ai produttori: quest'anno in Italia è stata Maria Sole Tognazzi a raccontare la normalità di una storia fra due donne con "Io e lei", mentre negli Stati Uniti "Freeheld" ha portato alla luce, attraverso Julianne Moore e Ellen Page, la storia vera di due donne che lottano per il riconoscimento dei propri diritti come coppia gay. "Carol" ha scene meno esplicite e atmosfere più soffuse di questi film: la raffinatezza degli ambienti, delle scenografie, degli abiti, le ricostruzioni di quell'America benpensante, rendono tutto più soft, ma la vera forza della pellicola sono le straordinarie performance delle due attrici, con una Cate Blanchett che potrebbe ambire al suo terzo Oscar.