Napoli (askanews) - Ricorderà Brigitte Bardot, confidando nell'arrivo in extremis di Andrea Bocelli ma la parola d'ordine della 20esima edizione del festival cinematografico Capri-Hollywood sarà "largo ai giovani", con l'attrice italiana Valentina Reggio, ultima scoperta del regista Marco Ponti, nominata madrina della manifestazione in programma sull'isola azzurra dal 26 dicembre 2015 al 2 gennaio 2016, come ha ribadito il patron, Pascal Vicedomini."Valentina vuol essere un po' l'emblema di questo festival - ha detto - perché è italiana, è una ragazza che guarda al futuro e come tanti ragazzi di tutto il mondo che hanno guardato al futuro proprio da Capri"."È meraviglioso che Pascal riesca a trovare una comunicazione tra il cinema italiano e quello americano - ha aggiunto la giovane attrice - è un festival prestigioso da questo punto di vista perché ci permette di espandere il nostro cinema e quindi sono onoratissima di essere la madrina di questo festival, di essere a Napoli e di essere a Capri".La ventesima edizione di Capri-Hollywood sarà dedicata, come detto, a Brigitte Bardot, che sull'isola nel 1963 girò il "Disprezzo", diretta da Jean Luc Godard ma ci sarà anche un omaggio alla tradizione napoletana e al grande teatro di Eduardo De Filippo, dopo la recente scomparsa del figlio Luca. Sebastiano Maffettone, consigliere culturale della Regione Campania."Capri-Hollywood - ha spiegato - è uno scintillio e una festa ma c'è anche la capacità di vivere nella tradizione, come si dovrebbe fare: usare il passato per il futuro".Ricco come sempre il programma di eventi, così come il parterre di ospiti.La proiezione d'apertura sarà "Joy" di David Russell con Jennifer Lawrence e Robert De Niro mentre il 31 dicembre sarà presentato in anteprima italiana "Steve Jobs" di Danny Boyle. L'altra anteprima sarà "Macbeth" di Justin Kurzel.Tra i premiati della 20esima edizione il regista Jim Sheridan e il montatore Pietro Scalia, in lizza per l Oscar grazie al lavoro fatto per "The Martian" di Ridley Scott. Tra gli italiani, invece, torna Riccardo Scamarcio e arrivano Paola Cortellesi, Maria Pia Calzone e Alessandro Siani.Tanti anche gli ospiti musicali tra cui il pianista Giovanni Allevi e la cantante Noa che sarà nominata presidente della manifestazione e riceverà un apposito premio da Tony Renis che ha ventilato anche un possibile arrivo a sorpresa di Andrea Bocelli.