Melbourne (askanews) - Non è Ascot, vera regina di tutte le corse dei cavalli. Ma in quanto a cappellini e look eleganti e stravaganti la Melbourne Cup non sfigura di certo rispetto alla blasonata gara ippica inglese.La competizione australiana, come ogni anno, non ha interessato solo i fantini e i loro cavalli, ma anche le molte spettatrici e qualche eccentrico spettatore che hanno sfilato tra gli spalti dell'ippodromo sfidandosi a "colpi di cappello".Inserti fioriti, farfalle colorate, velette e piume per costruire veri e propri totem per cappelli dai tagli insoliti: E' così che fashioniste e fashionisti australiani hanno colorato l'edizione 2015.(immagini AFP)