Roma, (askanews) - Per Andrea Camilleri, più che una figuraccia con il resto del mondo, "è stato stupido" decidere di coprire le statue al Campidoglio in occasione della visita in Italia del presidente iraniano Hassan Rohani."Una figuraccia? C'è gente che trucca le macchine, anche ditte famose come la Volkswagen, e quelle non sono figuracce? Che le facciamo solo noi italiani le figuracce? Ci sono paesi europei che fanno di peggio, ma il nostro è stato un gesto incauto e stupido, perché più conserviamo le nostre tradizioni e la nostra cultura, più possiamo affrontare l'incontro con l'altro", ha detto a Roma in Campidoglio a margine della cerimonia in cui gli è stata conferita la cittadinanza onoraria del comune di Agrigento."A me una volta chiesero se ero felice di essere europeo e io dissi di sì: sono contento, dissi, di farmi vestire da un sarto europeo, purché i miei indumenti intimi siano italiani, così il vestito europeo mi cade meglio. Significa che più noi manteniamo le nostre tradizioni e le statue così come sono, senza coprirle, più siamo forti e pronti ad affrontare il futuro".