Roma (TMNews) - Cameron Diaz si spoglia sullo schermo e si cimenta in mille performance erotiche nel film "Sex tape- Finiti in rete", diretto da Jake Kasdan, dall'11 settembre nei cinema italiani, dopo aver incassato 86 milioni di dollari in tutto il mondo. Diaz e Jason Segel formano una coppia sposata da dieci anni, con due figli, che per rinvigorire il proprio rapporto decide di registrare un video hot. Il problema è che quel video, che doveva rimanere privato, finisce nei computer di amici e conoscenti, e viene spedito al sito YouPorn. Da questo momento la coppia dovrà intraprendere una rocambolesca corsa contro il tempo per salvare la propria reputazione.Il richiamo all'attualità è evidente, visto che il fenomeno YouPron non conosce limiti, e il sito viene invaso ogni giorno da video amatoriali di sesso casalingo. Ma ormai la realtà sembra aver superato la fantasia, visto il recente "scandalo iCloud", nato dopo che un hacker ha messo a disposizione del web foto private e scottanti di star come Jennifer Lawrence, Kirsten Dunst, Rihanna. Per non parlare dei celebri video porno con protagoniste Paris Hilton o Kim Kardashian, resi pubblici da ex amanti e detrattori. La differenza, sul grande schermo, è che di vero sesso se ne vede poco, che Cameron Diaz ha sempre l'aspetto da biondina del liceo, e che il lieto fine e la morale buonista prevalgono sull'effetto scandalo.