Los Angeles (askanews) - Il governatore della California Edmund Brown ha dichiarato lo stato di emergenza mentre le squadre della Protezione civile stanno cercando di contenere la fuoriuscita di greggio dovuta alla rottura di un oleodotto che ha causato un drammatico sversamento lungo una quindicina chilometri della costa rocciosa di Santa Barbara che si affaccia sull'Oceano Pacifico.L'oleodotto si stende lungo un'autostrada e la perdita ha contaminato le acque di una vicina spiaggia mentre decine di volontari si sono mobilitati per partecipare alle operazioni di pulizia: "Dicono che hanno limitato lo sversamento ma si vede che è sempre peggio man mano che ti muovi verso sud. Non so quanto ci vorrà per ripulire tutto ma questa spiaggia sarà di certo inutilizzabile per diversi mesi".La fuoriuscita ha interessato un oleodotto gestito da Plains All America Pipeline, che ha subito provveduto a bloccare il flusso di greggio. Brown ha dichiarato lo stato di emergenza nella zona turistica di Santa Barbara, a nord-ovest di Los Angeles, per consentire l'invio urgente di squadre specializzate nella bonifica. "Faremo tutto il necessario per proteggere la costa della California", ha assicurato il governatore.Secondo le ultime stime, sono circa 400mila i litri di greggio fuoriusciti dall'oleodotto, di cui 80.000 già finiti nell'oceano.(Immagini Afp)