Roma (TMNews) - Mick Jagger ritratto negli studi della BBC nel 1964, Liz Taylor abbracciata a David Bowie nella casa del regista George Cukor, Frank Sinatra a passeggio per Miami circondato dalle sue guardie del corpo: sono solo alcune delle immagini scattate dal grande fotografo Terry O Neill, esposte fino al 28 settembre a Palazzo Cipolla a Roma. "Terry O'Neill. Pop Icons" è una carrellata di ritratti del fotografo britannico tra cinema, musica, moda, sport: 47 fotografie che documentano i momenti più intimi delle icone pop degli ultimi 40 anni. Dai tempi della Swinging London O'Neill fotografò il dietro le quinte dei set cinematografici, della moda, dei concerti: immortalò i Beatles negli studi Abbey Road nel 1963, ritrasse Bowie in posa per il suo album "Diamonds dogs" nel 74, Springsteen a passeggio su Sunset Strip nel 75, ma anche Amy Winehouse nel 2008 prima di salire sul palco del concerto per i 90 anni di Mandela.O'Neill, nato nel 1938, a 26 anni decise di trasferirsi a Hollywood e il suo amico Richard Burton gli aprì le porte del cinema, permettendogli di fotografare star come Clint Eastwood, Sean Connery, Paul Newman, Audrey Hepburn. E tra le foto più sorprendenti in mostra ci sono infatti Newman e Lee Marvin sul set di "Per una manciata di soldi", una superba Faye Dunaway il giorno dopo aver ricevuto l Oscar, e uno strepitoso Robert Redford sul set de "I tre giorni del Condor".