Atlanta, (TMNews) - Un dramma domestico sfiorato si trasforma in battaglia legale per la custodia del figlio di 5 anni del cantante Usher, star americana della musica R&B. La ex moglie del cantante, Tameka Foster Raymond, ha chiesto l'affidamento con urgenza dei due figli dopo che Usher Raymond V, cinque anni, ha rischiato di affogare nella piscina della casa del padre ad Atlanta. La donna accusa Usher: il bambino, dice, ha avuto un incidente quasi mortale perchè è stato lasciato incustodito. Nella registrazione della telefonata al numero di emergenza si sente la disperazione di chi ha soccorso il bambino, rimasto intrappolato in uno scarico dopo la caduta in piscina.Il bambino è stato poi tratto in salvo. "Sono felice di dire che mio figlio Usher V sta bene e si sta riprendendo - si legge nel comunicato firmato dal padre - sono circondato da affetto". La ex moglie promette battaglia legale: per i suoi avvocati negligenza e mancanza di controllo mettono a rischio i due bambini, di quattro e cinque anni quando il padre è assente, cioè per l'85% del tempo. Lo stesso copione si era verificato lo scorso anno, quando la donna accusò l'ex marito di essere un padre assente, ma la disputa tra i due va avanti con accuse reciproche dal divorzio, che risale al 2009. Al giudice spetta la decisione finale sull'affidamento.