Atene (askanews) - No ai tribunali, Atene ha scelto la via diplomatica e ha deciso di non fare causa al Regno Unito per recuperare i Marmi del Partenone dal British Museum.Una decisione inattesa, in contrasto con le indicazioni dell'avvocato Amal Alamuddin Clooney, che aveva raccomandato alla Grecia di esigere formalmente il rimpatrio dei marmi e di portare il Regno Unito davanti al Corte penale internazionale in caso di rifiuto. Il ministro della Cultura greco ha però spiegato che preferisce procedere con un approccio "diplomatico e politico anche perchè l'esito presso una corte internazionale è incerto".I preziosi marmi vennero portati via dal Partenone dal diplomatico inglese Lord Elgin 200 anni fa, in modo del tutto illegale, secondo quanto sempre sostenuto dalla Grecia.Il nuovo Museo dell'Acropoli, aperto ad Atene nel 2009, è comunque stato progettato per ospitare tutte le antiche sculture marmoree, che attualmente si trovano per metà in Grecia e per metà nel Regno unito.