Roma (TMNews) - Un Caravaggio ed un Van Eych aprono la lista delle opere d'arte trafugate cui le forze dell'ordine danno la caccia da decenni. Vi apparteneva anche il dipinto di Renoir, 'Paysage bords de Seine', che una anziana signora del West Virginia aveva comprato al mercato delle pulci per sette dollari. Incuriosita dalla firma ne ha chiesto la valutazione scoprendo così che si trattava di un orginale inestimabile.Il Renoir è quindi tornato al museo di Baltimora e la signora ha riavuto i suoi sette dollari. Non va sempre così bene. Una 'Natività' di Caravaggio, rubata a Palermo nel 1969, non è mai stata ritrovata. Alcuni pentiti di Mafia hanno dichiarato che a rubarlo sarebbero stati alcuni loro sodali e che alla fine sarebbe stato sepolto in località imprecisata. Stessa incerta fine per alcune pale del polittico di Hupert e Jan Van Eych, rubate nel 1934 nella cattedrale di Ghent in Belgio. Una di esse fu ritrovata. Quanto all'altra se ne sono perse le tracce fino a quando un uomo politico belga, Arsene Goedertier, colpito da infarto, confesso sul letto di morte di sapere dove fosse nascosta la tela. Ma portò con se il segreto.