Roma (TMNews) - Frida Kahlo, quando la vita privata dell'artista diventa icona pittorica ed emblema del movimento femminista. E il pubblico ha reso omaggio con affluenza record alle opere della pittrice messicana in mostra alle Scuderie del Quirinale a Roma."La mostra sta avendo un grande successo con una media di circa 3 mila persone la settimana - ha detto Matteo Lafranconi, responsabile scientifico delle Scuderie del Quirinale e del Palazzo delle Esposizioni - Ma più che sorprenderci è una conferma perchè Frida ha sempre avuto successo un straordinario: ha un potere di penetrazione nell'immaginario collettivo che funziona sempre, a prescindere dalle latitudini e dalle geografie. E città come Roma non hanno fatto eccezione".E anche nella Capitale l'opera della Corona di Spine è quella che più di altre catalizza l'attenzione dei visitatori. "Si, è un'opera fondamentale, ma direi che in generale è il tema dell'autoritratto e della propria rappresentazione che attira il pubblico. Questo modo di denudarsi, di esporre l'intimità della propria sofferenza è cio che l'artista è in grado di fare meglio e che colpisce lo spettatore"."La Kahlo - ha proseguito Lafranconi - é stata un'artista che è riuscita a presentari in modo autentico, sia come artistache come donna in lotta per la propria identità e per una propria affermazione professionale ed economica. Questo modo di rappresentarsi e di mettersi al centro in un mondo dominato dell'uomo è stato effettivamente un punto di riferimento assoluto anche del femminismo che, però, è un fenomeno posteriore e di cui lei, non fa parte". La mostra, in virtù del suo successo, ha una durata particolarmente lunga restando accessibile fino al 30 agosto.