Milano (askanews) - Dopo vent'anni torna a Milano la Triennale internazionale: un evento dedicato alla riflessione sul Design after Design che, per la prima volta, sarà diffusa su tutto il territorio cittadino.Il presidente della Triennale Claudio De Albertis parla di un grande sforzo, il cui esito, sotto forma di mostre, eventi e appuntamenti, si offre ora alla città: "Speriamo - ci ha detto - che la città sappia cogliere questo sforzo e lo sappia apprezzare. Non soltanto gli addetti ai lavori, noi ci auguriamo che queste mostre e questi momenti di incontro possano trovare soddisfazione e riscontro nella gente comune, che si avvicini a questo design inteso come progetto, capendone anche la forza, la portata: questo design e questo progetto sono ciò che ha fatto superare le grandi crisi del mondo".La XXI Triennale esce dallo storico Palazzo dell'Arte di Giovanni Muzio e diventa qualcosa di diverso, di nuovo. In un certo senso anche un possibile esempio per chi vuole ripensare le città in un ottica policentrica e culturalmente consapevole. "Noi - ha aggiunto De Albertis - abbiamo pensato di espanderla nella città, per coinvolgere, soprattutto con un intento: creare sinergia e rete tra le grandi istituzioni culturali di questa città".