Venezia (askanews) - Ha preso il via a Venezia la 46esima edizione del Festival internazionale di Teatro della Biennale, diretto da Antonio Latella e dedicato quest'anno al tema "ATTORE/PERFORMER". Il primo atto formale è stata la consegna dei Leoni: quello d'Argento è andato al collettivo di Castelfranco Veneto Anagoor, mentre quello d'Oro alla carriera è stato assegnato al duo RezzaMastrella, composto da Antonio Rezza e Flavia Mastrella.

"Antonio Rezza - recita la motivazione ufficiale del premio, sottoscritta dal presidente della Biennale Paolo Baratta e dal direttore Latella - è l'attore che fonde totalmente, in un solo corpo, le due distinzioni di attore e performer, che grazie a lui perdono ogni barriera, creando una modalità di stare in scena unica. Flavia Mastrella è l'artista che crea spazi scenici che non sono mai orpelli o decoro, ma forme d'arte che a sua volta Rezza abita e devasta con la sua strepitosa adesione".

Per Anagoor, che dal palco di Ca' Giustinian hanno voluto ricordare che il Leone alato è un simbolo di apertura e di dialogo, non di chiusura e paura, il riconoscimento è arrivato per un lavoro che "mai privo di una potente estetica, riesce ad avere una funzione divulgativa rispetto a grandi tematiche. Anagoor non è mai popolare nella scelta dei testi, eppure lo è, nobilmente, nella restituzione al pubblico".

La Biennale Teatro, che arriva poche settimane dopo quella di Danza, altro momento chiave per capire che cosa è, a tutto tondo, l'istituzione veneziana, si tiene dal 20 luglio fino al 5 agosto.