Roma (TMNews) - L'Italia negli anni del Boom scoprì gli elettrodomestici e primo fra tutti il frigo. Anche questo racconta la mostra Il cibo Immaginario al Palazzo delle esposizioni a Roma. Il curatore Marco Panella: "Nelle case degli italiani arrivano oggetti nuovi e questi oggetti cambiano le abitudini, qui ne abbiamo una rappresentazione con il frigorifero Fiat e il frigorifero Ignis. Il frigorifero cambia il modo non soltanto di mantenere il cibo in casa ma soprattutto cambia il modo di cucinare e di fare la spesa. A questo tipo di innovazione corrisponde una innovazione commerciale perché nel 1957 a Milano apre il primo supermercato, con un tipo di offerta alimentare che consente di usare al meglio il frigorifero, il nuovo oggetto che entra nelle case. Nel giro di pochi anni l'Italia diventa il principale produttore europeo di frigoriferi. E oltre che dei grandi produttori anche dei grandi utilizzatori: non a caso, perché il frigorifero non viene visto come una spesa in più ma come la spesa giusta per risparmiare tempo e migliorare la propria qualità della vita".