Milano (Askanews) - E' partito con una sorpresa il tour italiano di Anastacia. La pop star americana ha debuttato a Milano regalando ai fan un duetto con Kekko dei Modà. Seguiranno le tappe a Roma il 29 ottobre, Firenze il 30 e Padova l'1 novembre). I due artisti hanno cantato insieme "Lifeline/Luce per sempre", in uscita come singolo e uno dei brani di punta dell'album di Anastacia "Resurrection". "Resurrezione nel senso di nuovo inizio - ha raccontato la cantante - la intendo anche come un modo nuovo di guardare la vita. Quello che ho attraversato, la malattia, mi ha dato una nuova prospettiva". Come genere l'album "Resurrection" è sprock: soul, pop e rock insieme. "Per me era importante che l'album generasse gioia anche se esprimeva tristezza", ha detto Anastacia facendo riferimento al cancro, col quale ha convissuto per molto tempo. Gioia, come il quinto album dei Modà e come gioia di vita, quella che trasmette nel duetto Kekko Silvestre. Si sono incontrati ad Amici e Anastacia, colpita dal carisma del frontman dei Modà, gli ha chiesto una collaborazione."Inizialmente mi sono trovato molto in difficoltà. La canzone è molto delicata perché racconta un momento molto particolare della sua vita. Quando mi hanno chiesto di scrivere la canzone ho chiesto più tempo e l'ho riscritta 5 o 6 volte". Il risultato è un brano intenso, che regala un crescendo potente e inaspettato, mescolando la voce di Kekko con il timbro soul di Anastacia. Una collaborazione che ha dato molto ad entrambi. E nessuno esclude un bis. "I never say never to anything": la vita mi ha insegnato a dire mai dire mai