Monologo surreale sui temi dell'esistenza al Teatro Vittoria