Milano, (askanews) - Eccola l'umanità secondo la creatività di Daniele Galliano. E questo invece è come l'umanità si rappresenta, puntini colorati che trovano il proprio posto all'interno di uno schermo digitale. Benvenuti a The Next Nest, il progetto artistico multidisciplinare sul tema dell'abitare allestito all'Expo Gate di Milano per tutta la durata della XXI Triennale. Nella sala Leonardo il visitatore da un lato può osservare la tela realizzata da Galliano per l'occasione, un'opera d'arte immutabile di fronte alla quale uno schermo nero è in continua evoluzione grazie all'interazione col visitatore che in questo caso diventa visit-attore.L'iniziativa curata da Mario Cipriano, Francesca Di Noia e Luca Berardo, fondatori di Nest, ha come partner tecnologico Tim.Marina Geymonat, responsabile Trusted digital life innovation dell'azienda di telecomunicazione"Come Tim è davvero molto importante seguire l'evoluzione della società. Una volta facevamo telefoni, perchè la gente si parlava così. Adesso comunicare è parlare con tutti, restare in contatto con la tua rete, è diventato molto più complesso e noi come Innovation center cerchiamo di stare al passo con tutto questo".E' a una società in fermento digitale che parla questo progetto, un forma d'arte sperimentale, proiezione di una evoluzione urbana che riguarda tutti i bambini da 0 a 90 anni e che stimola il pensiero progettuale creativo come elemento fondamentale per ripensare le città, gli spazi urbani di domani:"Questo esperimento artistico ci viene incontro perchè il modo in cui noi permettiamo alle persone di interagire è lo stesso in cui permetteremo alle persone di condividere e vivere il sociale e la città, perchè la digitalizzazione permette di elevare la qualità della vita".Luca Berardo, co-fondatore di Nest, spiega le ragioni che hanno portato alla collaborazione con Tim per la realizzazione del progetto: "E' un progetto di trasparenza per la committenza di domani, dei bambini da 0 a 99 anni e quindi la volontà di educare una committenza di essere capaci di comprendere tutto quello che avviene nel mondo immobiliare, nella progettazione e nel mondo di prodotto. Abbiamo scelto Tim perchè è un partner che ha subito capito le ragioni che ci hanno portato a mettere in piedi questa operazione e a seguirci e a venire con noi in questo percorso che non è che all'inizio".The Next Nest, il nido del futuro, è un progetto in evoluzione che prevede nel corso dei prossimi mesi incontri, workshop e perfomance di live painting con Daniele Galliano e musiche di Saturnino Celani e Livio Magnini.