Londra (askanews) - Ha sfidato i confini dell'arte e della moda, mescolando le più moderne tecnologie con la tradizione artigianale. Per questo il Victoria & Albert Museum di Londra ha voluto rendere omaggio al genio di Alexander McQueen ospitando la mostra "Savage Beauty".Una carrellata dei principali lavori dello stilista prematuramente scomparso, dalla sua prima collezione del 1992, fino a quella dell'autunno inverno 2010 che non riuscì mai a concludere. Una mostra arricchita di chicche e capi rari rispetto a quella che è andata in scena al Metropolitan Museum di New York."A Londra ci sarà anche una sezione multimendiale con la voce e i video dello stilista, le sue risate e i racconti della madre. Abbiamo ricostruito l'aspetto umano di Alexander McQueen, nella città dove è cresciuto e ha iniziato a lavorare" spiega la curatrice della mostra Claire Wilcox.La mostra si muove su idee e concetti centrali per il lavoro di McQueen, tra cui: sartoria sovversiva, sensibilità neo-gotica e l'interazione tra tenebre e luce, Natura e mondo naturale, tecnologia e artigianato. Una occasione da non perdere per tutti i fashionisti del vecchio continente.(immagini Afp)