Milano (askanews) - Fumetti, cibo, musica e tradizione. Milano apre le porte al Giappone con la terza edizione del Milano Manga Festival, in scena alla Fabbrica del Vapore dal 10 al 14 giugno. L'arte del fumetto diventa l'occasione per vivere la cultura giapponese in ogni suo aspetto. Oltre ad una mostra con 25 opere manga, con una sezione speciale dedicata al celebre "One piece", c'è un fitto programma di eventi, dal corso per imparare a disegnare i manga con un'artista giapponese (Britney Hamada), al workshop per accostare la birra artigianale al cibo giapponese.Alberto Moro è il presidente del Milano Manga Festival: "Ci sarà un cosplay contest, proiezioni di film classici di anime e novità dedicate all'animation giapponese".Fabrizio del Corno, assessore alla cultura di Milano: "Ci piace sottolineare la centralità che questo festival ha nella programmazione di Expo in città, grande laboratorio di idee che camera di Commercio e comune di milano hanno lanciato per accompagnare sei mesi dell'esposizione con una ricchissima serie di appuntamenti di natura culturale e di mero intrattenimento".Nell'anno di Expo il cibo non poteva che essere uno dei temi principali del Milano Manga Festival che anche quest'anno ospita il Milano Matsuri, organizzato dai ristoratori giapponesi: un'area con stand e street food in cui degustare la vera cucina giapponese e assistere a spettacoli tradizionali, dalla cerimonia del tè al taglio del tonno.