Kabul (askanews) -E' praticamente simile ai cugini americani, protagonisti del muppet show ma Zari, questa pupazzetta dalla pelle viola e il naso arancione, sulla carta d'identità ha la cittadinanza dell'Afghanistan. È lei la prima protagonista femminile della versione afgana di "Sesame street", lo show televisivo che si propone di insegnare ai più piccoli valori come l'istruzione e il rispetto per gli altri."Per decenni i diritti delle donne in Afghanistan sono stati violati - ha spiegato il produttore dello show, Ahmad Aryoobi - questo è il motivo per cui hanno deciso di introdurre un pupazzo femmina, al fine di promuovere attraverso di essa i diritti delle donne"."Questa cosa non solo è educativa - ha aggiunto la 23enne Mansoora, l'animatrice della marionetta - ma siccome i bambini finiscono per identificarsi con questi pupazzi, sono molto felici di vedere e seguire Zari. Il nostro obiettivo è intrattenere ed educare i bambini".Lo show è trasmesso dall'emittente Tolo Tv. Zari, che rappresenta una bimba di 6 anni, si rivolge principalmente alle bambine e insegna loro l'importanza dello sport, come salutare gli amici con la tradizionale formula "Asalaam Alaikum" o come diventare un bravo medico per aiutare gli altri."La televisione gioca un ruolo fondamentale nella vita delle persone - ha concluso Sanjer Masood, il direttore di Tolo Tv - così i bambini possono imparare più facilmente. "Sesame street" ha dato grandi risultati in tutto il mondo e anche in Afghanistan nel corso delle ultime 4 stagioni".Sembra una cosa banale ma non lo è affatto se si pensa che, durante il regime talebano, tra il 1996 e il 2001, in Afghanistan le ragazze non avevano accesso all'istruzione. Il risultato è il bassissimo tasso di alfabetizzazione femminile nel Paese. Un gap che ora si cerca di colmare anche grazie a show come questo, in parte finanziato dal governo degli Stati Uniti.(Immagini Afp)