Roma, (askanews) - Una mamma di orso polare con il suo cucciolo parte alla ricerca di ghiaccio stabile: nuota 9 giorni per 600 chilometri, senza cibo né riposo e perde un terzo del suo peso, ma la sua più grande perdita è quella del cucciolo.In un video il Wwf racconta le condizioni estreme in cui sono costretti a vivere gli orsi polari a causa del riscaldamento climatico, con i ghiacci dell'Artico che fondono a ritmi impressionanti. Per questo l'organizzazione internazionale per la tutela ambientale ha lanciato la campagna "Adotta un orso polare", nell'ambito delle adozioni delle specie in pericolo.Con questo contributo il Wwf spiega di poter proteggere gli orsi polari dal bracconaggio e fare pressione sui governi per proteggere l Artico, la casa dell orso bianco.