Milano (askanews) - L'horror perde uno dei suoi maestri. A 76 anni è morto il regista americano Wes Craven, l'autore di capolavori come "Nightmare" e "Scream". E' stata la famiglia ad annunciare la sua morte, a Los Angeles, per un cancro al cervello.Craven ha terrorizzato intere generazioni con i suoi film, creando personaggi iconici come Freddy Krueger in "Nightmare", che nel 1984 rivoluzionò il concetto di teen-horror ed ebbe ben 8 seguiti. Un successo destinato a ripetersi con "Scream", siamo nel 1996, altro film che stabilì nuovi canoni del genere e diede il via ad un'altra saga horror di successo, sempre intrisa dell'ironia tipica del regista.Il debutto dietro la cinepresa per Craven fu nel 1972, con "L'ultima casa a sinistra" seguito dopo qualche anno da "Le colline hanno gli occhi", due pellicole diventate di culto. Diresse anche il dramma "La musica nel cuore", con Meryl Streep che venne nominata agli Oscar, ma il suo nome resta indiscutibilmente legato ai film del terrore."I film horror non creano la paura - era solito dire - la liberano".