Roma, (askanews) - E' morto Christopher Lee, leggendario attore britannico da Guinness dei primati, per aver recitato in quasi 300 film nella sua lunga carriera. E' scomparso a 93 anni il 7 giugno. Ma è stata sua moglie, con cui era sposato da oltre cinquant'anni, a ritardare l'annuncio del decesso, per informare prima i parenti più stretti. L'attore era ricoverato in ospedale a Londra da tre settimane per problemi respiratori e complicazioni cardiache e aveva festeggiato da poco il compleanno proprio nel letto dell'ospedale. Christopher Frank Carandini Lee, questo il nome completo, aveva origini anche italiane e nobili: sua madre era l'italiana Estelle Marie Carandini, dei marchesi di Sarzano.Memorabili le sue interpretazioni in film che hanno fatto la storia del cinema. Sempre elegante, e con lo sguardo molto espressivo, ha fatto spesso il ruolo del cattivo e più volte quello del Conte Dracula in film tra gli anni '50 e '70 come "Dracula il vampiro" e "Dracula principe delle tenebre". Restando nel filone horror, ha recitato ne "La mummia", "La maschera di Frankenstein" e in molti altri titoli del genere; è stato il killer di "Agente 007 - L'uomo dalla pistola d'oro", e il Conte Dooku in molti "Star Wars".Con i lunghi capelli bianchi si è trasformato nel Saruman delle saghe fantasy "Il Signore degli anelli" e "Lo Hobbit". Ha recitato con grandi registi e di recente con Martin Scorsese e Tim Burton.Tanti film in 60 anni ma, ironia della sorte, apprezzato dalla critica e dal pubblico, non è stato mai candidato a un Oscar. Qualche anno fa era stato insignito del titolo di Cavaliere Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico.