Roma, (askanews) - "Il jazz italiano per l'Aquila" è una maratona di 12 ore con 100 concerti e circa 600 musicisti che il prossimo 6 settembre rianimerà il centro storico della città colpita dal terribile sisma di oltre sei anni fa. A sostenerela anche la Midj, associazione dei Musicisti italiani di Jazz di cui è presidente la cantante Ada Montellanico."Per il jazz è tantissimo è una giornata storica, non era mai accaduto nella storia d'Italia e forse anche uno degli eventi più importanti a livello europeo, quasi 600 musicisti a suonare in un luogo, in una città, non era mai accaduto", ha spiegato Montellanico.La musica jazz aiuterà a curare la ferita del centro storico dell'Aquila? "Io sono sicura che ci riuscirà, perché il jazz è una musica terapeutica per tante cose. E' una musica che mette insieme: il jazz è l'unica musica dove tra sconosciuti ci si può incontrare e suonare e dare l'idea come se si suonasse da decenni insieme. Quindi il jazz è un collante molto forte, il dna del jazz è un collante", ha concluso.