Milano (askanews) - Come ninfee che galleggiano sull'acqua punteggiate di rosse coccinelle, queste foglie di nasturzio abbinate a una purea di frutti di bosco sono il senso dell'aspettativa per Yoji Tokuyoshi. Per il 2016 Lexus ha scelto questo protagonista dell'alta cucina, ex sous chef di Massimo Bottura fresco di una stella Michelin, e i designer di Formafantasma per raccontare l'anticipation, il tema dell'installazione di Lexus realizzata in via Tortona a Milano in occasione del Salone del Mobile. "Per me anticipation è aspettativa, è stupire il cliente e allora ho parlato con formafantasma per loro è trasparenza, e io mi sono detto cos'è in cucina la trasparenza e ho detto: acqua".Di qui sono nati due piatti protagonisti dello spazio Lexus che celebrano questo elemento: L'acqua per noi è molto importante, fondamentale per vivere, è anche galleggiabilità questo volevo esprimere, da lì ho pensato alle foglie di nasturzio con una punta di umeboshi e frutti di bosco".Accanto a Buoyancy, appunto galleggiamento, Tokuyoshi presenta anche Transparent, un altro modo di interpretare l'acqua in cucina: "Per me aspettativa è anche qualcosa che si vede e dopo non si vede più e poi la ritrovi come il pensiero dell'uomo. Allora abbiamo fatto il brodo di dashi con una gelatina trasparente. Prima la vedi nel bicchiere poi versi il brodo e sparisce ma quando la bevi la ritrovi. E' come il pensiero dell'uomo secondo me".Questa preparazione, in cui si ritrova molto dell'arte della Omotenashi, la cultura dell'ospitalità giapponese, abbina a un brodo leggero di pesce una gelatina di succo di mandarino con bucce dell'agrume in infusione. Un accostamento inusuale che va oltre l'aspettative di chi lo assaggia, disorientando i sensi. Ed ecco che l'esperienza dell'anticipation prende forma.