Quota 70 percento di raccolta differenziata sul sito di Expo 2015. È l'obiettivo dell'accordo tra la società Expo e il Consorzio nazionale imballaggi: si punta a promuovere un programma di Economia circolare, che considera i rifiuti come materie prime. Negli spazi di Expo saranno prodotte 17mila tonnellate di rifiuti urbani e assimilati, con una media di 70-80 tonnellate al giorno con picchi produttivi di 130 nei weekend: almeno il 40 percento sarà prodotto dai visitatori, il 60 nelle aree espositive e di ristorazione. Tra gli obiettivi c'è recuperare anche il 40 percento del cibo avanzato. Piero Galli, direttore generale divisione Sales and Entertainment di Expo 2015 Spa. "L'obiettivo che abbiamo della raccolta del 70%, superiore a qualunque altra città in Europa, è stato un modo per creare degli obblighi a noi stessi attraverso un percorso di educazione di tutti i partecipanti nel sito, a partire dai Paesi e dai nostri concessionari, e poi i nostri visitatori. È un percorso interattivo, il 70% si coglie solo se i visitatori saranno abbastanza ordinati a rispettare delle logiche di raccolta differenziata: per fare questo ricorriamo ai volontari". Il modello da seguire per la raccolta differenziata è quello della Città di Milano: le 5 frazioni da raccogliere separatamente sono carta e cartone, vetro, imballaggi in plastica e metalli, frazione organica. Walter Facciotto, direttore generale di Conai. "Verranno poi avviati ai centri di selezione o di riciclo e con questi rifiuti saranno prodotti dei nuovi materiali, imballaggi o altri prodotti fatti con materiale riciclato".Un contatore ambientale misurerà i benefici ambientali, economici e sociali della corretta gestione dei rifiuti con una serie di indicatori: emissioni di Co2 evitate, rifiuti sottratti alla discarica e avviati al riciclo per categoria, materie prime generate, risparmio energetico e idrico. Per informare e guidare addetti ai lavori e turisti ci saranno pannelli e materiali informativi lungo il percorso espositivo, con pillole video in italiano e in inglese. Per i più piccoli Conai realizzerà anche un gioco interattivo e materiali divulgativi per il Children park. Negli spazi Expo ci saranno 30 panchine realizzate con materiali di imballaggio riciclati.