Roma, (askanews) - "Il romanzo, con manoscritti abbastanza straordinari, l'epica: due generi letterari rifondati o creati dalla cultura romanza che si espandono in tutta Europa, dalla Scandinavia all'estrema Sicilia e che costituiscono il serbatoio dell'immaginario europeo fino alle odierne fiction televisive, fino ai film. Basti pensare a Star Wars, cioè Guerre Stellari, basti pensare al ciclo sul Graal con Richard Gere (alias Lancillotto nel "Primo Cavaliere", 1995, ndr) o basti pensare a tutti quei film dedicati al triangolo amoroso, cioè Tristano e Isotta, che appunto è un mito fondato nel Medioevo dall'incontro fra culture celtiche e romanze". Ad affermarlo Roberto Antonelli, accademico e curatore della mostra "I libri che hanno fatto l'Europa", fino al 22 luglio alla Biblioteca dell'Accademia nazionale dei Lincei e Corsiniana.La mostra, che contiene 180 manoscritti latini e romanzi, da Carlo Magno all'invenzione della stampa, è stata pensata anche in virtù del XXVIII Congresso internazionale di linguistica e filologia romanza che si terrà a Roma dal 18 al 23 luglio.