Roma, (TMNews) - Un nuovo spazio polivalente per l'arte contemporanea, che possa accogliere giovani artisti da far conoscere al pubblico: nasce a Roma smART - polo per l'arte, grazie all'associazione culturale impegnata a sostenere il lavoro di giovani artisti e a offrire al pubblico occasioni di conoscenza e approfondimento anche sul piano didattico. Stephanie Fazio, direttrice dello spazio espositivo, illustra il senso del progetto."Non nasce come galleria d'arte ma come un polo in cui dare visibilità all'artista ma allargare anche il dialogo intorno all'arte contemporanea".Il polo si trova a piazza Crati, zona salaria. Margherita Marzotto è presidente dell'Associazione:"Questo vuole essere un luogo di accoglienza, prima di tutto, ma anche di ascolto e di attenzione. La nostra idea è di accostare alla mostra dei momenti di incontro col pubblico, in particolare con i giovani, che rischia di sentirsi estraniato dall'arte contemporanea".In appena tre mesi smART - polo per l'arte ha già ospitato due mostre. Dopo quella di Giacomo Costa, ora in scena fino a marzo quella di Silvia Iorio con l'esposizione Continuum. Francesca Valente ne è la curatrice:"Questa artista è multidisciplinare e anche multimediale ed è transnazionale, vive tra Berlino e Roma. Ancorata alla tradizione dell'acquerello ma nello tempo tempo lo travalica".