Roma, (askanews) - Apre al pubblico "Barbie. The Icon". Al Complesso del Vittoriano (Ala Brasini) a Roma fino al 30 ottobre la mostra dedicata alla celebre bambola che vede esposte 380 Barbie, dalla prima risalente al 1959 a quelle più attuali, passando attraverso tutte le tipologie di bambole create in 56 anni.Il curatore Massimiliano Capella: "Certamente Barbie è un'icona ormai, fuori dal tempo, un'icona senza tempo. Barbie prima di tutto è un'icona di stile, è innegabile che il grande successo di Barbie è legato proprio alla possibilità fin dalla sua prima apparizione di cambiare il suo stile, cambiare il suo guardaroba, cambiare le sue mise".Il suo vero nome è Barbara Millicent Roberts, ma per tutti è solo Barbie. Dal giorno in cui ha debuttato a New York il 9 marzo 1959, Barbie ha intrapreso mille diverse professioni. È andata sulla luna, è diventata ambasciatrice Unicef e ha indossato un miliardo di abiti per 980 milioni di metri di stoffa. Soprattutto Barbie è cambiata con lo scorrere del tempo, non solo delle mode o della moda, e si è trasformata per essere sempre al passo con il mondo."Barbie The Icon" arriva a Roma dopo l'esposizione al MUDEC - Museo delle Culture di Milano - e nella sede romana si è arricchita di nuovi prestiti dalla serie Barbie Fashionista, tra cui i modelli Curvy, Tall e Petit, che riproducono le diverse corporature femminili, e le wedding dolls della Coppia Reale britannica William e Kate.Il percorso espositivo è studiato per offrire diversi livelli di lettura: alle informazioni di approfondimento storico e culturale per il pubblico adulto, si affiancano postazioni pensate per i bambini che, attraverso una serie di attività coinvolgenti, potranno approfondire la storia di Barbie.