Roma, (askanews) - Notte romana dei satelliti al servizio della televisione digitale, in occasione degli Eutelsat Awards 2014. Non solo un momento di autocelebraziomne dell'industria televisiva mondiale di qualità, con un ruolo dell'Italia da leader con 4 premi su 14 categorie in concorso, quanto un vero summit internazionale dell'innovazione tecnologica nel settore TV. L'annuale appuntamento Eutelsat, primo operatore satellitare europeo e leader nella fornitura di servizi per le trasmissioni radiotelevisive, per la prima volta in programma nella capitale italiana, al Rome Cavalieri, ha infatti consolidato il suo ruolo di punto di riferimento per il mercato televisivo mondiale. Tecnologia in costante evoluzione per una TV che non può che puntare sulla ricerca della massima qualità, come spiega Cristiano Benzi, direttore business video broadcasting di Eutelsat Italia."Il futuro è una televisione con sempre maggiore definizione - afferma Benzi -. Che sia alta definizione o ultra definizione, quello che conta è la qualità dell'immagine".Alla base di questo processo c'è la capacità Eutelsat di innovare costantemente le tecnologie di punta offerte ai broadcaster globali e mettendoli così in condizione, come conferma l'amministratore delegato di Eutelsat Italia, Renato Farina, di esprimere appieno il proprio potenziale creativo ed artistico che diventa protagonista con gli Eutelsat Awards."Eutelsat ha sempre cercato di premiare la creatività dei vari canali televisivi che ospitiamo nella nostra flotta - ha detto Renato Farina - per noi è importante riconoscere gli sforzi che le varie televisioni fanno, e noi cerchiamo di premiarle oltre all'offerta della nostra capacità proprio riconoscendo la loro proposta di qualità. Per noi il satellite è il futuro di una televisione sempre più di qualità".