Lione (askanews) - Una scuola di cinema capace di aprirsi a tutti, accogliendo differenti talenti, origini, paesaggi e storie da raccontare. E' lo spirito con cui a Lione ha aperto CinéFabrique scuola pubblica e gratuita per professionisti dell'immagine. Il presidente, il regista mauritano Abderrahmane Sissako candidato all'Oscar nel 2014 con Timbuktu, la definisce una scuola di diversità, delle pari opportunità per tutti.Per questo non è richiesto un diploma per accedere e agli studenti viene chiesto di non seguire solo corsi specifici ma di imparare le diverse professionalità del settore."L'idea è davvero che il cinema possa essere arricchito da percorsi differenti - spiega il direttore Claude Mourieras - da gente che hanno in termini di studio un grosso bagaglio e da chi ne ha meno, in questo mix sociale ci sono persone più brillanti di altri ma tutti hanno la passione per il cinema"Anche per questo la scuola dai lungometraggi, si apre ai documentari, al web, alle serie televisive, in questo modo possiamo permettere a ai suoi studenti prospettive e orizzonti più ampi.