Roma, (askanews) - Foto rare, articoli originali e lettere inedite per raccontare un periodo poco conosciuto della vita del presidente più amato dagli italiani. E' la mostra "Sandro Pertini, direttore de Il Lavoro" allestita a Palazzo Ducale di Genova nell'ambito del ricco programma di eventi organizzati dalla Regione Liguria per il 120esimo anniversario della nascita dell'ex capo dello Stato.

Pertini diresse lo storico quotidiano genovese dal giugno del 1947 al giugno del 1968. All'inaugurazione della mostra ha partecipato anche Franco Monteverde, responsabile dell'edizione ligure de La Repubblica, di cui Il Lavoro, un tempo organo della federazione socialista ligure, divenne il supplemento locale quando nel 1992 cessò di essere una testata autonoma.

"Il suo interesse per il giornale e il giornalismo era evidente, traspariva anche quando smise di fare il direttore e continuò a esercitare il ruolo di direttore in pectore. Tra l'altro, quando chiamava il giornale, pretendeva di essere chiamato Sandro e si arrabbiava se gli davamo del lei. Ma per noi era sempre il nostro direttore".

Nella mostra, oltre a numerose edizioni originali de "Il Lavoro" con articoli di Pertini, anche lettere inedite. Maria Teresa Orengo è la curatrice dell'esposizione. "Abbiamo voluto dare un tocco di legame con il quotidiano Il Lavoro attraverso un filtro personale. Abbiamo raccolto queste lettere per dare il ricordo di Pertini uomo ma anche legato al giornale e con relazioni e amicizie".