Firenze, (TMNews) - Firenze, per l'undicesima edizione del Florence Korea Film Fest, accoglie l'attrice simbolo del cinema orientale, Jeon Do Yeon, consacrata anche al grande pubblico europeo da "Secret Sunshine", film grazie a cui nel 2006 vinse il premio come miglior attrice al Festival di Cannes. A lei è dedicata una retrospettiva al cinema Odeon di Firenze.Attraverso i suoi personaggi, spesso donne che soffrono e devono reagire alle ingiustizie che le colpiscono, Jeon Do Yeon ha saputo interpretare anche l'evoluzione del ruolo della donna, sia nella società che nella cinematografia coreana. E non le dispiacerebbe cominciare a lavorare con registi europei."C'è l'imbarazzo della scelta perché ci sono molti bravi registi in Europa - dice - però personalmente ho incontrato ad una festa Almodovar e mi piacerebbe molto lavorare con lui".Sarebbe un modo per far conoscere ancora di più il cinema coreano al pubblico europeo, che resta la missione del festival; un obiettivo che dà i suoi frutti come spiega Riccardo Gelli, direttore e ideatore del Festival."Io vedo sempre di più persone che non hanno mai visto un film coreano che all'inizio vengono un po' timidamente e poi quando escono si accorgono che la cinematografia è molto ricca".