Città del Vaticano, (Askanews) - La Cappella Sistina acquista nuova vita: a 20 anni dal restauro del "Giudizio universale" gli affreschi di Michelangelo vengono esaltati da una nuova illuminazione, realizzata da Osram con settemila Led. I 6 milioni di turisti che ogni anno visitano i musei vaticani d'ora in poi potranno vedere ogni dettaglio del capolavoro di Michelangelo e di quelli di Botticelli, Ghirlandaio, Perugino, Pinturicchio, che lo circondano.Per tre anni i progettisti Osram e il servizio tecnico della Santa Sede hanno studiato la tipologia di impianti da mettere a punto, in modo che le nuove fonti di illuminazione fossero quasi invisibili, e valorizzassero al massimo i colori degli affreschi, con una luce discreta.A 450 anni dalla morte di Michelangelo la sua opera più importante oltre ad una nuova illuminazione acquista anche un "nuovo respiro", con un impianto di climatizzazione realizzato dalla multinazionale Carrier, che permetterà di controllare la temperatura, l'umidità, e di abbattere anidride carbonica e polveri inquinanti che possono danneggiare gli affreschi.Il direttore dei musei vaticani Antonio Paolucci, durante la presentazione del nuovo volto della Cappella Sistina ai duecento giornalisti arrivati da tutto il mondo:"A ringraziarci saranno gli affreschi di Michelangelo e degli altri pittori del Rinascimento che occupano la volta e la parete".