Roma, (TMNews) - Un "juke box musical": ovvero raccontare mezzo secolo di successi e storia del Teatro Sistina attraverso la musica. Un omaggio verso coloro che hanno reso grande e immortale il palcoscenico sul quale sono nate centinaia di gloriose carriere.Si intitola "Sistina Story", la commedia musicale scritta da Enrico Montesano e Pippo Baudo per la regia di Massimo Romeo Piparo in scena al Teatro romano fino al 19 ottobre.Un caleidoscopio dentro cui si affollano immagini, suoni e musiche di 50 anni di successi. Il conduttore televisivo spiega cosa dobbiamo attenderci da questa commedia:"E' una specie di seduta psicoanalitica del varietà, noi siamo dei sacerdoti che l'hanno fatto per tanti anni e che Bergoglio ancora fa officiare. Io sono il commentatore, narratore, la storia, colui che collega un pezzo con l'altro".Un omaggio al teatro romano, che Montesano racconta così: "Vogliamo che il teatro viva, questo teatro per Roma è importante. Non vogliamo che questo teatro diventi un garage, sarebbe una grandissima perdita per la nostra città che sta già perdendo molto". Non manca, da parte dell'attore, una stoccata alla politica: "Il teatro non vuole soldi, vorrebbe un occhio di riguardo. Vorrebbe per esempio una riduzione degli onori sociali, una detassazione".