Roma, (TMNews) - Cinque anni dedicati a seguire l'uomo che ha incarnato i sogni di un'intera nazione: il primo presidente indigeno del Sudamerica. Come si sono trasformati in questi anni i suoi sostenitori all'indomani del terzo mandato di Evo Morales? Se lo chiede Ferdinando Vicentini Orgnani, regista del film documentario su Evo Morales "Un minuto de silencio".Il regista scava, ricorda, cerca di raschiare la superficie togliendola dai luoghi comuni ideologici che in Europa hanno accompagnato Morales.Il regista ha prodotto film e documentari tra cui "Viva Zapatero" diretto da Sabina Guzzanti nel 2005 e, tra i suoi ultimi lavori, "Vinodentro" con Giovanna Mezzogiorno.