Milano, (askanews) - Debutta il 7 marzo 2015 al Teatro Coccia di Novara, che ospiterà anche la residenza di allestimento, la versione italiana di "Next to normal", uno dei maggiori successi di Broadway degli ultimi anni, che arriva in Italia grazie al progetto della STM. Lo spettacolo, con la regia di Marco Iacomelli, è prodotto in collaborazione con Compagnia della Rancia."Next to normal" è nato nel 1998 come workshop di 10 minuti dal titolo Feeling Electric: sono passati 10 anni tra la prima rappresentazione Off e la consacrazione a Broadway, quando lo spettacolo ha debuttato al Booth Theatre nella primavera 2009. Ha vinto 3 premi ai Tony Awards 2009 e il Premio Pulitzer per la Drammaturgia nel 2010, diventando l'ottavo spettacolo musicale della storia a ricevere il premio. Dopo essere stato messo in scena a Broadway e negli Stati Uniti, lo spettacolo è stato prodotto anche in Canada e in Sud America e arriva in Europa in Norvegia nel 2010. Sono seguite poi produzioni in Finlandia (2010), Svezia (2012), Paesi Bassi (2012), Germania (2013-2015) e Austria (2014)."Next to normal" ha delle peculiarità che sono una piccola rivoluzione nel mondo del teatro musicale. I personaggi, la famiglia Goodman composta da madre, padre, due figli adolescenti, più gli psichiatri e il giovane Henry, si cimentano con la teatralità di una partitura musicale di stampo rock. Lo spettacolo affronta temi inaspettati: disturbo bipolare, allucinazioni, elettroshock, psicofarmaci, lutti, suicidi, i cui effetti ricadono sulla vita quotidiana di genitori e figli, il tentativo di vivere una vita quasi normale, nonostante tutto. Temi portati in scena con sottile ironia e attraverso colpi di scena. "Next to normal" non è tratto da nessun libro o film di successo, è originale. Nei ruoli principali ci sono Francesca Taverni (la madre), Antonello Angiolillo (il padre), Luca Giacomelli Ferrarini (il figlio) e Laura Adriani (la figlia).