Roma, (TMNews) - L'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) vuole dimezzare il consumo di zucchero giornaliero, ponendo il limite al 5%, più o meno un cucchiaio colmo, invece dell'attuale 10% del fabbisogno calorico. Se ne parla da qualche mese, ma gli esperti sono sul piede di guerra. Il professore John Sievenpiper, della Toronto University, intervenuto al Congresso della Sinu, Società italiana di nutrizione umana, a Roma:"Credo che il tema dello zucchero sia molto importante. E'un dibattito attuale, animato e molto sentito, purtroppo manca di prove scientifiche. Sentiamo affermazioni come 'lo zucchero è velenoso, credo ci sia un po' di confusione - ha sottolineato Sievenpiper - tutte le cose fanno male, se consumate a dosi troppo elevate. Il punto è se ne consumiamo una quantità eccessiva, questa è un'altra questione".