Roma, (TMNews) - "L ultima ruota del carro" di Giovanni Veronesi ha aperto l ottava edizione del Festival Internazionale del Film di Roma e uscirà al cinema il 14 novembre. Un film che il regista ha definito "una medaglia per un uomo onesto", una commedia agrodolce ispirata alla storia vera di un uomo normale, Ernesto Fioretti, qui interpretato da Elio Germano, che ripercorre attraverso di lui 40 anni di vita italiana, dal delitto Moro all'ascesa di Berlusconi. L integrità di quest uomo, che ha fatto di tutto, dal cuoco alla comparsa, rimane invariata negli anni, mentre sullo sfondo si ricordano grandi passaggi della vita del Paese, e anche la sua vita privata è raccontata attraverso eventi normali, il matrimonio, la nascita del figlio, l'amore per la moglie Alessandra Mastronardi e l'amicizia con Ricky Memphis. Un film ispirato alla realtà come ha spiegato Veronesi:"Ho soltanto fatto il sarto ho cucito una storia vera e l'ho messa in scena. La storia di Ernesto è la sua vita, per cui mentre mi parlava e mi raccontava io vedevo uno di quei film che mi sarebbe piaciuto vedere al cinema. Una vera commedia all'italiana".