Roma, (askanews) - A Doha, in Qatar, una grande retrospettiva su Luc Tuymans, considerato uno dei più importanti pittori belgi in vita, una delle più grandi mai realizzate sull'artista, a dimostrazione della volontà degli Emirati Arabi di affermarsi come nuovo centro culturale internazionale.L'esposizione, "Intolerance", raccoglie circa 100 quadri e 80 disegni di Tuymans, che nelle sue opere predilige i drammi storici e la cronaca, dagli anni '70 a oggi, e comprende un'opera nuova e originale come "The Arena" realizzata appositamente per l'occasione.E' la prima volta che il pittore espone negli Emirati."Gli Stati del Golfo spendono soldi per l'arte e la cultura, anche se non ne hanno di loro. E' interessante. Un paese molto piccolo ma con un enorme potenziale".In mostra opere di gallerie, musei e collezioni private di tutto il mondo. Tra i quadri più famosi, c'è il ritratto di Condoleezza Rice, quello che ritrae l'incontro tra Colin Powell e Mubarak, o "Prisoners of War" sui piloti della prima guerra del Golfo. Ci sono anche sei quadri dipinti dall'artista sul muro a due giorni dall'inaugurazione, che riproducono gli originali che non è riuscito a portare a Doha.Il pittore ammette di aver avuto problemi con alcuni collezionisti che non volevano esponesse a Doha. Per lui, invece, è importante far arrivare la sua arte in Medio Oriente."E' importante e necessario. Questa mostra parla proprio di dialogo o di come aprirsi al dialogo".