Milano, (TMNews) - Antimilitarismo e critica alla violenza. I temi centrali dell'opera matura di Stanley Kubrick sono protagonisti di "Fear and Desire", "Paura e desiderio", la pellicola inedita in Italia che segnò l'inizio della carriera del maestro del cinema: la versione restaurata in Hd è in programma il 29, 30 e 31 luglio in 100 sale cinematografiche, doppiata per la prima volta in italiano.Un'occasione per conoscere l'opera giovanile di Kubrick: a 25 anni, dopo i tre documentari "Flying Padre" e "Day of the Fight" del 1951 e "The Seafarers" del 1953, il regista si cimentò per la prima volta con un mediometraggio, che realizzò in California su sceneggiatura di Howard Sackler. Kubrick dimostrò subito il potenziale del suo talento, gestendo con maestria il budget limitato che lo costrinse a ridurre all'osso i costi. "Fear and Desire" mostra anche l'evoluzione dei primi esperimenti di Kubrick con la macchina da presa. Protagonista del film, che il regista ha successivamente rinnegato, è la guerra con il carico di paure, ansie, istinto di sopravvivenza, ma anche desideri, ambizioni personali e voglia di riscatto sociale che genera nell'animo umano.Il progetto è il primo passo di una collaborazione tra QMI e Minerva Pictures, che si uniscono per distribuire nelle sale italiane contenuti speciali, con una serie di appuntamenti in programma nei prossimi mesi. Il sito dedicato èwww.kubrickalcinema.it.