Rho-Pero, (askanews) - E' un viaggio nei segreti della natura e del cibo "Alla vita", lo spettacolo del Cirque du Soleil in scena a Expo 2015 in esclusiva mondiale: il tema "Nutrire il pianeta, energia per la vita" ha ispirato lo show, allestito da 150 persone e con 45 artisti sul palco, di cui 23 italiani. Yasmine Khalil è presidente Eventi e Progetti speciali di Cirque du Soleil: "Expo 2015 è un progetto molto ambizioso, quando siamo arrivati la prima volta non c'era nulla, abbiamo dovuto usare molto l'immaginazione, tradurre artisticamente il tema è stata una sfida. Lo staff di Expo ha una passione e una visione che ci hanno stimolato e ispirato nel processo creativo".Gli ingredienti classici del Cirque ci sono tutti: acrobazie, numeri di ballo, musiche originali e allestimenti colorati e di grande impatto. "Abbiamo creato uno spettacolo dedicato a Expo, ci sono tante novità: ci esibiamo all'aperto, abbiamo creato uno show specificamente per questo palco e per l'Italia".Nello spettacolo il protagonista è Leonardo, un ragazzo sognatore che riceve in dono dalla nonna un seme magico di margherita, simbolo della vita. Inizia da qui il suo viaggio, articolato in 14 atti, insieme a Farro, personaggio di fantasia che lo accompagna alla scoperta dei segreti da trasmettere ai nipoti, a iniziare dal mistero del pane e dal ruolo chiave dello scorrere lento del tempo nei processi naturali. Tanti gli omaggi all'Italia, dall'uso dell'italiano nei pezzi parlati, al "Nessun dorma" di Puccini colonna solora di una delle scene finali.