In 3 mila all'Auditorium per il duo che fonde classica e rock