Nel crollo morirono 658 impiegati tra cui fratello della regista