Los Angeles (TMNews) - Un anno senza la grande voce di Whitney Houston, ma le note delle sue canzoni continuano a far emozionare il mondo. La stella mondiale del pop, moriva in un hotel di Beverly Hills l'11 febbraio 2012 a soli 48 anni. Soprannominata 'The Voice' per la bellissima e potente voce, ha dominato la scena pop e soul americana negli anni Ottanta e Novanta, vendendo 170 milioni di dischi. Come attrice raggiunse un clamoroso successo con "The Bodyguard", la cui colonna sonora ha venduto 23 milioni di copie e il singolo "I will always love you" è il singolo più venduto di tutti i tempi e anche la canzone romantica più amata negli States. Tossicodipendente da anni, in preda a frequenti crisi nervose, anche dopo la fine del devastante matrimonio con il rapper Bobby Brown fatto di violenze anche fisiche, Whitney Houston aveva cercato di uscire dal tunnel. In un'intervista del 2002 disse: "Il più grande demonio sono io. Posso essere il mio miglior amico o il mio nemico peggiore".I successi in carriera, tra cui i sei Grammy Awards, gli 'Oscar' statunitensi della musica, non la hanno salvata dalla disperazione di una vita fatta di eccessi.