Washington, (TMNews) - "A causa del tempo, del ritardo, delle prove non sufficienti, non mi sentivo a mio agio nel rischiare, si trattava del presidente Obama e volevo che lui e il Paese fossero orgogliosi di me, così ho deciso di usare la traccia pre-registrata". Mistero svelato: Beyoncé ha cantato in playback l'Inno nazionale durante la cerimonia di insediamento di Obama alla Casa Bianca. È la stessa cantante ad ammetterlo in conferenza stampa, chiarendo i numerosi dubbi sollevati dalla stessa orchestra che l'accompagnava durante l'esecuzione di "The Stars - Spangler Banner".Beyoncé ha spiegato i motivi che l'hanno spinta a non esibirsi dal vivo per l'importante appuntamento, il 21 gennaio scorso, poi ha rassicurato tutti sulla sua prossima esibizione, il 3 febbraio al Superbowl a New Orleans: il playback non si ripeterà per l'evento sportivo più importante dell'anno negli Stati Uniti. "Canterò sicuramente dal vivo, è quello per cui sono nata".