Milano, (TMNews) - E' qui che sorgerà la discarica delle polemiche, a Corcolle vicino a Villa Adriana. Il nuovo sito di smaltimento rifiuti romano, che nelle intenzioni del prefetto Giuseppe Pecoraro sostituirà Malagrotta, ha scatenato un coro di no e una spaccatura interna al governo. Chi si oppone alla discarica teme le conseguenze sull'agricoltura della zona, in cui sono stati fatti grandi investimenti nel biologico, e sul tesoro archeologico di Villa Adriana, patrimonio mondiale dell'Unesco. In campo fra gli altri per impedire la costruzione della discarica anche Legambiente, Gianni Innocenti è il presidente della sezione di Tivoli."Noi siamo ancora increduli che il governo abbia detto sì a questa localizzione""Si parla di 24 milioni di euro per allestire la discarica -accusa Innocenti - va valutato anche il conto economico.