Milano, (TMNews) - All'indomani dell'annuncio che non si ricandiderà più, Silvio Berlusconi ha ribadito la sua posizione in un videomessaggio. "Per amore dell Italia - ha detto - si possono farepazzie e cose sagge. Diciotto anni fa sono entrato in campo, unafollia non priva di saggezza: ora preferisco fare un passoindietro per le stesse ragioni d amore che mi spinsero a muovermiallora. Non ripresenterò la mia candidatura a Premier ma rimangoa fianco dei più giovani che debbono giocare e fare gol". Il Cavaliere ha annunciato le primarie nel Pdl e suggerito come data il 16 dicembre. "Con elezioni primarie aperte nel Popolodella Libertà - ha sottolineato - sapremo entro dicembre chi sarà il mio successore,dopo una competizione serena e libera tra personalità diverse eidee diverse cementate da valori comuni". Dopo aver attaccato una sinistra che vuole tornare indietro, Berlusconi ha concluso con un appello al suo partito. "Sta al Popolo della Libertà - ha concluso - al segretario Angelino Alfano, e auna generazione giovane che riproduca il miracolo del 1994, dareuna seria e impegnativa battaglia per fermare questa deriva".