Roma, (TMNews) - Un vertice "difficilissimo" ma da cui arriveranno decisioni concrete per salvare l'Europa e l'euro. Il premier Mario Monti mette in chiaro difficoltà e speranze parlando alla Camera dei deputati del Consiglio europeo del 28 e 29 giugno a Bruxelles. E con forza chiede ai parlamentari di sostenere l'azione del governo.Poi Monti si rivolge a Silvio Berlusconi, che aveva parlato di indeterminatezza riguardo al vertice europeo, e assicura: i risultati arriveranno, sono disposto a trattare ad oltranza.Un botta e risposta fra l'attuale premier e il suo predecessore che arriva nel giorno in cui Silvio Berlusconi, parlando ai parlamentari del Pdl, si auto candida a ministro dell'Economia in un governo guidato da Angelino Alfano.