Varese, (TMNews) - Dalle mani della finanza a quelle di un evasore. E' la storia di questo yacht, ex motovedetta della guardia di finanza comprata all'asta da un imprenditore che l'aveva, poi, trasformata in una imbarcazione di lusso. Ora quell'imprenditore è stato denunciato per aver occultato 1,3 milioni di euro di redditi in cinque anni, durante i quali non ha presentato dichiarazioni dei redditi nè pagato le tasse. Sono stati i finanzieri di Busto Arsizio a scoprire questo titolare di un'azienda di articolie materie plastiche, a cui è stato subito sequestrato lo yacht di 20 metri. Nel corso dei controlli, particolarmente difficili per l'assenza dei documenti contabili, le fiamme gialle hanno accertato che l'imprenditore ha emesso almeno 1 milione e 200mila euro di fatture false per operazioni inesistenti a beneficio di sei società compiacenti, scoprendo così altre due società evasori totali. Ora sull'amministratore e i legali rappresentati delle società pende una denuncia per distruzione ed occultamento dei documenti contabili, evasione e frode fiscale.